CONTATTACI
Menu
CONTATTACI
SUMMER ONLINE

Stay at Home with Speak Teens | # 25 - The Future

by The Speak Teens Team, on 08/05/20 11.56

Cosa ci riserverà il futuro? In questi giorni stiamo assistendo a cambiamenti positivi e negativi che in alcuni casi erano stati previsti in altri no, o almeno non in queste forme. Da alcuni mesi, ad esempio, stiamo sperimentando un modo nuovo di fare didattica: se già da diverso tempo erano attivi corsi online universitari e privati, la scuola italiana ha conosciuto solo ora la realtà delle lezioni a distanza. E cosa dire della vita delle nostre città, del futuro del nostro pianeta e dei desideri che non smetteremo mai di riporre nel nostro cassetto? Di tutto questo abbiamo parlato in alcune delle puntate precedenti di questo blog.

Oggi invece affronteremo il tema del futuro in senso ampio: un video, una canzone, una foto e il Language Focus per continuare l’allenamento in lingua inglese.

Il tema del giorno: The Future

Speak-Teens-Stay-at-Home-25-Cover-Blog-

 

Short of the Day: Are indoor vertical farms the future of agriculture?

Cosa ci riserverà il futuro? È quello che molti ricercatori ed imprenditori cercano di capire per poter affrontare al meglio le sfide che ci attendono. Proprio come il protagonista del video che oggi proponiamo, Stuart Oda, un banchiere tramutatosi in agricoltore che ci mostra il futuro nel campo agricolo, le indoor vertical farms. Scopriamo insieme di cosa si tratta e quali vantaggi prospetta questa nuova tecnologia.

Guarda attentamente il video e cerca di rispondere alle domande:

 

Question 1: What are the challenges faced by the agricultural industry today?

Question 2: Why are they called “indoor vertical farms”?

Question 3: What are the peculiarities of this new way of farming?

Question 4: What are the pros and cons of indoor vertical farms?

Question 5: What kind of technologies are being developed in order to improve this new way of farming?

 

Song of the day: Wake Up Everybody – John Legend feat. The Roots

Oggi parliamo del futuro, un concetto che come mai prima d’ora ha assunto in questi tempi un valore ancora più pregnante. Il futuro della nostra umanità, del nostro pianeta e della nostra società è nelle nostre mani, è nostra la responsabilità come cittadini del mondo di curare e preservare quest’ultimo nel miglior modo possibile. E’ necessario che tutti ci mobilitiamo in tal senso o sarà troppo tardi, è questo il monito della canzone che abbiamo scelto per il tema odierno: “Wake Up Everybody” di John Legend.

Ascolta la canzone di John Legend, leggi attentamente le lyrics e successivamente rispondi alle seguenti domande.

 

 

Question 1: What does the following expression mean in your opinion?: “no more backward thinkin' time for thinkin' ahead

1. It’s necessary to abandon backward ideas in order to move ahead and progress
2. We can only see the future if we take into consideration backward thinking
3. The future is unpredictable

Question 2: Who does John Legend suggest will teach a new way of thinking?

Question 3: Who are the people who will make old people well?

Question 4: In which way are we going to make the world a better place? By “letting it be” or by “trying and changing it”?

Question 5: What are your plans for the future? How do you see in yourself in ten years time?

 

Photo of the Day:

giratempo

“The future depends on what we do in the present”

Questa celeberrima citazione di Mahatma Gandhi rispecchia al meglio la tematica che vi proponiamo oggi. Il futuro può spaventarci ma allo stesso tempo motivarci a vivere al meglio ogni attimo della nostra giornata. Quante volte non vi sarà capitato di desiderare di poter predire il futuro? Oppure di poter viaggiare avanti e indietro nel tempo un po’ come nel mondo di Harry Potter?

E’ improbabile che questo accada nella nostra vita reale ed è proprio per questo che dobbiamo diventare noi artefici del futuro, non avendo paura dell’imprevedibile ma volgendolo a nostro favore.

Il giratempo è l’aggeggio protagonista della foto di oggi. Celeberrimo oggetto magico usato nella saga di Harry Potter per viaggiare avanti e indietro nel tempo al fine di cambiare il proprio o altrui destino.

  • Would you like to own a time-turner? If yes, why?
  • Does future scare you?
  • Would you like to see how will your life be in 10 years?
  • Have you ever predicted something that happened to you in real life?

 

Language Focus: Present Tenses for the Future


Il futuro è uno degli argomenti della grammatica inglese più complesso e interessate. Ci sono varie forme e strutture grammaticali che vengono usate per indicare l’idea di futuro, ma l’inglese non ha un vero Future Tense.

Il modo più semplice per capire il futuro in inglese è cominciare dai present tenses (Simple e Continuous) che sicuramente hai già studiato a scuola e che sono spesso usati per formare il tempo futuro.

Present Continuous per appuntamenti nel futuro

Il Present Continuous può essere usato per qualcosa che hai pianificato di fare, quindi è molto utile per parlare di appuntamenti o azioni fissate per il futuro, qualcosa che è nella tua agenda per i prossimi giorni o settimane. Ecco alcuni esempi:

  • I’m meeting my friends next Saturday night.
    Mi vedo/vedrò coi miei amici il prossimo sabato sera.
  • Are you watching the football match tonight?
    Guardi/guarderai la partita di calcio stasera?
  • I’m visiting my grandma in Milan in August.
    Vado/andrò a trovare mia nonna a Milano ad agosto.

Certo, il Present Continuous si usa anche per parlare delle cose che stanno succedendo mentre parli, ma semplicemente indicando che la cosa di cui parli avverrà in un dato momento del futuro, stai dando a questo tense un’accezione futura.

  • Presente: I’m watching a football match (now).
    Sto guardando una partita di calcio (ora).
  • Future:  I’m watching a football match tonight.
    Guardo/guarderò la partita di calcio stasera.

In questi due esempi il riferimento temporale indica chiaramente se l’azione, e quindi il tempo verbale, si riferisce ad un momento presente o futuro. Altre volte, quando mancano i riferimenti temporali dobbiamo affidarci al contesto.

Il Present Continuous usato per formare il futuro e la costruzione be going to hanno un significato simile:

  • I am meeting my friends next Saturday night. 
    Abbiamo già preso appuntamento, sappiamo il luogo e l’orario.
  • I am going to meet my friends next Saturday night. 
    Abbiamo intenzione/deciso di incontrarci ma non è già tutto organizzato.

Spesso l’uso di una o dell’altra forma non cambia significato di ciò che vogliamo dire.

 

Present Simple per programmi e orari nel futuro

Diversamente, il Present Simple assume un significato futuro quando vuoi riferirti a qualcosa che è fisso nel tempo, che non dipende dai nostri piani personali o da azioni umane, ma che avviene sempre e comunque. La logica che governa questa regola si basa sull’assunto che se qualcosa avviene ogni giorno alla stessa ora (Present Simple) questa avverrà anche domani, quindi è spesso usata per riferirsi agli orari (scolastici, dei trasporti, ecc) e per programmi che sono fissi nel tempo:

  • What time does the train leave?
    A che ora parte/partirà il treno?
  • The train leaves at 20.00.
    Il treno parte/partirà alle 20.00.

Ora confrontiamo il Present Continuous e il Present Simple usati nei seguenti esempi:

  • I am going to the cinema tonight.
    Mi sono organizzato, è un’azione umana, è fissato nella mia agenda.
  • The film starts at 20.00.
    Orario nella programmazione del cinema, è fisso e non dipende dalla mia organizzazione.

Le risposte del quiz di Aprile

Prima di salutarvi e darvi appuntamento a venerdì prossimo non abbiamo dimenticato di pubblicare le risposte esatte del quiz dello scorso giovedì. Cliccando sul pulsante in basso potrete scaricare il pdf e controllare a quante domande avete fornito la soluzione corretta. Nel frattempo è tempo anche di eleggere il miglior lettore del mese di Aprile: si tratta di Alessandra, ragazza di 14 anni da Bologna!

Scarica le risposte al 'Quiz n.5'

Topics:Language learningVocabularySpeak Tipsenglish learninglisteningvideomusicstay at homephotos

Comments

More...

Iscriviti al blog!