CONTATTACI
SUMMER ONLINE
Menu
CONTATTACI
SUMMER ONLINE

Speak Teens Summer Camp 2018: Che la magia abbia inizio…

by Rustin Schutte, on 28/09/18 17.22

Le tre settimane trascorse a Valbonella hanno lasciato un segno indelebile non solo tra i tanti Learners e Anglos che hanno animato il Camp ma anche tra quei componenti dello Staff Speak che già a partire dallo scorso novembre cominciavano a ricreare nella loro mente la fantastica esperienza vissuta qualche mese più tardi in Emilia-Romagna. Rustin Schutte, Camp Director dello Speak Teens Summer Camp, è uno di loro: in questo articolo racconta i momenti salienti dei ventitre giorni di full immersion e i punti di forza dell'innovativo metodo Speak.

Speak Teens Summer Camp 2018: Che la magia abbia inizio…

"Immagina un campo estivo in cui ragazzi italiani incontrano altri coetanei provenienti da tutti i paesi del mondo anglofono, immersi in un’English Bubble, non in una scuola in Inghilterra o Irlanda, ma tra le meravigliose valli e foreste dell’Emilia-Romagna. Questa estate lo Speak Teens Summer Camp ha incantato quasi duecento ragazzi tra 11 e 16 anni, coinvolgendoli in un’esperienza indimenticabile, immersi nella lingua inglese in ogni momento della giornata, qualcosa che prima potevano solo immaginare.

Rustin, Camp Director di Speak Teens

Ogni giorno il nostro Summer Camp ha dato ai Learners qualcosa di unico: conversazioni One-to-One e gruppi di discussione, giochi e sport, passeggiate nella natura e arte, lezioni di astronomia e approfondimenti su flora e fauna del territorio, tutte attività svolte esclusivamente in inglese. In ogni momento i ragazzi sono stati affiancati dagli Anglos, teenager provenienti da America, Canada, Irlanda, Inghilterra, Scozia, Galles, Australia, Cipro e Irlanda del Nord. I giovani tutor hanno aiutato gli studenti italiani a migliorare l’inglese attraverso la pratica e soprattutto gli hanno permesso loro di guadagnare fiducia nelle loro capacità linguistiche, dimostrandogli che l’inglese non è la lingua ostica che sono costretti a studiare sui libri di scuola, ma una lingua viva, un mezzo per condividere le proprie idee e passioni con gli altri. I Learners e gli Anglos hanno fatto parte di qualcosa di raro e incredibile per ragazzi di quell’età! 

 

Cosa fanno i ragazzi che partecipano a Speak Teens Summer Camp?

Ogni campo estivo ha un suo ritmo: il nostro è stato ispirato dalle foreste che circondano Valbonella. Il giorno cominciava con una passeggiata nella foresta o una sessione di yoga, accarezzati dai raggi gentili del sole mattutino, circondati della bellezza mozzafiato della natura in cui è immersa Valbonella, respirando a pieni polmoni l’aria pura delle montagne. Poi subito a colazione, pronti a condividere ogni attimo insieme.

i ragazzi dello Speak Teens Summer Camp durante un'escursione

La timetable del programma è stata pensata per permettere ai Learner di avere ogni mattina sessioni di conversazione One-to-One, attività per mettere alla prova le abilità di conversazione seguite da momenti di gioco e relax. Ogni Learners ha potuto parlare con ciascun Anglo, cambiando partner al termine della sessione di One-to-One, così da non avere mai due giorni uguali. Il nostro intento è stato creare un ambiente di apprendimento dinamico e divertente, proponendo attività sempre nuove, tra cui ice-break questions, story cubes e spunti di conversazione, che hanno rotto il ghiaccio tra Learners e Anglos e, soprattutto, hanno mantenuto viva la conversazione tra loro giorno dopo giorno. 

I Learners facevano una sosta al nostro Language Cafe per una sessione individuale con un insegnante adulto, per risolvere dubbi linguistici, colmare lacune, focalizzarsi su particolari strutture grammaticali o sulla pronuncia corretta. La mattina si concludeva con Heads Together, un’attività di gruppo che si focalizzava sulla comunicazione e sul superare una sfida lavorando in squadra.

rustin scambia un high five con i ragazzi madrelingua del summer camp

All’ora di pranzo i ragazzi mangiavano insieme, assaporando la cucina locale (siamo pur sempre in Italia, no?) e trascorrevano il pomeriggio giocando a pallavolo, basket, calcio, badminton, nuotando in piscina, facendo yoga o dedicandosi ad attività artistiche. Poi c’era la preparazione per la Speak Expo! Per tutta la durata del camp, Learners e Anglos hanno lavorato in piccoli gruppi a progetti di fotografia, arte, design o recitazione da esporre alla Speak Expo, il gran finale del Camp, in cui abbiamo potuto ammirare il talento creativo di ragazzi da ogni parte del mondo.

Dopo un giorno così impegnativo e pieno di attività i ragazzi avevano bisogno di un po’ di meritato relax, magari per stendersi sull’erba e godersi i raggi del sole gentile del pomeriggio e la compagnia dei nuovi amici. Per noi è stato fantastico vedere ragazzi da tutto il mondo conversare e far amicizia. Durante il Summer Camp, i Learners non ci hanno sorpresi solo per la per la celerità nel migliorare in inglese, ma soprattutto ci ha stupito vedere crescere la loro confidence in così poco tempo!

La sera, dopo cena, il Camp era animato dall’euforia e l’impazienza: ogni sera è stato proposto un evento diverso: tornei e competizioni, cinema all’aperto, Olimpiadi, serata a tema scozzese in cui si è ballato il Ceiledh. Dulcis in fundo, abbiamo anche organizzato una passeggiata notturna nella foresta, per ammirare la bellezza silvana e sublime della natura immersa nella luce lunare, accompagnati dal guardaboschi che ci ha fatto conoscere qualcosa in più sulla flora e la fauna dell’appennino. Ci siamo fermati ad ammirare gli infiniti puntini luminosi del cielo notturno, mai così brillanti come sulle montagne delle Foreste Casentinesi.

Per undici giorni i giovani partecipanti allo Speak Teens Summer Camp hanno messo da parte la propria vita e si sono immersi in un mondo pieno di meraviglie, scoperte e divertimento. Un mondo vicino eppure lontano, che hanno potuto scoprire e vivere interamente in inglese.

Rustin Schutte seduto tra i partecipanti del camp durante la cerimonia di consegna degli attestati

 

È impossibile scegliere i ricordi più significativi…

… anche se ci sono stati degli eventi speciali ed indimenticabili che resteranno nella storia del Summer Camp.

L’Astronomy Night è certamente una serata indimenticabile per noi! È stato incredibile vedere cento ragazzi in impaziente attesa che il sole tramontasse e che nel cielo terso apparissero le stelle! Due astronomi professionisti ci hanno parlato del sistema solare, la Via Lattea e l’universo oltre la nostra galassia; con un telescopio potentissimo abbiamo ammirato il sorgere di Saturno e della Luna, abbiamo imparato a riconoscere le costellazioni e completato la serata cantando insieme 'Space Oddity' e 'Starman' di David Bowie.

Le escursioni ci hanno permesso di esplorare l’appennino e i laghi vicini a noi. Durante gli undici giorni abbiamo lasciato spesso i campi soleggiati di Valbonella per addentrarci nella foresta. Con un pranzetto delizioso nella pancia, le borracce piene d’acqua di fonte e gli zaini sulle spalle, abbiamo riempito i sentieri di montagna delle nostre voci allegre, protetti dalle fronde degli alberi ci siamo diretti verso il lago, sulle cui sponde abbiamo riposato. Prima del tramonto ritornavamo a Valbonella, impazienti di scoprire cosa avrebbe riservato la serata.

Siamo anche andati a Mirabilandia! Non c’è niente di meglio di una giornata passata sulle montagne russe, a ridere delle nostre facce durante le corse! La giornata al parco divertimenti ha impresso sui visi dei giovani partecipanti un sorriso che abbiamo visto spesso, ma che non ci stanchiamo mai di ammirare.

È importante, prima di arrivare alla fine di questa avventura, menzionare i membri dello staff dello Speak Teens Summer Camp e di ringraziarli per il loro entusiasmo, attenzione e premura nel far sentire ciascun ragazzo felice e a proprio agio, nell’assicurarsi che imparassero sorridendo e che si godessero ogni istante della loro esperienza lontani da casa.

Lo Speak Teens Staff prima dell'inizio delle attività del camp

Abbiamo trascorso un’estate magica tra le foreste e valli rigogliose, un’estate in cui giovani studenti italiani sono diventati più sicuri nel parlare inglese, hanno superato le loro paure e hanno trascorso 11 giorni indimenticabili chiacchierando con coetanei da tutto il mondo. Lo Speak Teens Summer Camp è il posto in cui Learners e Anglos sono cresciuti e hanno imparato, in cui si sono divertiti e hanno fatto amicizia, in cui si sono lasciati ispirare e hanno liberato la propria creatività. Speak Teens Summer Camp è tutto questo e già non vediamo l’ora che arrivi la prossima estate!"

La programmazione della stagione 2019 è già cominciata, il nostro staff è all'opera per ricreare un'esperienza 'All in English' ancora più memorabile! Continua a seguire il nostro blog e i nostri profili social, a breve comunicheremo importanti novità!

Vuoi ricevere gli ultimi aggiornamenti su Speak Teens? Fornisci il tuo contatto a teens@speakinitaly.com o tramite l'apposito form sul sito.

Topics:speak teens summer camp

Comments

More...

Iscriviti al blog!